Classe 25: Corso di Laurea in Fisica
Info: segreteria@fis.unipr.it      0521/905297
 Docenti: Prof. Luigi Cristofolini Logout

Prof. Luigi Cristofolini

Professore Associato
SSD: FIS/03 - fisica della materia

Tel: 0521 905262 Email:
Fax: 0521 905223 Skype:

Presso:
• Dottorato di Ricerca in Fisica

• Classe 25 - Classe 61/S - Classe LM53 : Corsi di Laurea in Scienza e Tecnologia dei Materiali
• Classe 25: Corso di Laurea in Fisica
• Corso di Laurea Magistrale in Fisica
• Corso di Laurea Triennale in Fisica
• Didattiche TFA

Corsi di insegnamento:
Laboratorio di Fisica Moderna - I modulo (14753)
Laboratorio di Fisica Moderna - II modulo (14759)
Materia Soffice ed Interfacce
Dottorato di Ricerca in Fisica
Laboratorio di Fisica Moderna (14704)
Classe 25 - Classe 61/S - Classe LM53 : Corsi di Laurea in Scienza e Tecnologia dei Materiali
Laboratorio di Nanotecnologie Molecolari a.a 2015/16 (1006217)
Corso di Laurea Magistrale in Fisica
Laboratorio di Fisica 3 a.a. 2012/13 (1004055)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Laboratorio di Fisica 3 a.a. 2013/14 (1004055)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Laboratorio di Fisica 3 a.a. 2014/15 (1004055)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Laboratorio di Fisica 3 a.a. 2015/16 (1004055)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Nanotecnologie Molecolari a.a. 2014/15 (1006149)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Didattica Disciplinare per la Classe A049 -I ciclo TFA
Didattiche TFA
Didattica disciplinare per TFA classe A038: Laboratorio di Fisica a basso costo
Didattiche TFA
Laboratorio di Fisica 3 (I modulo) (1004056)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Laboratorio di Fisica 3 (I modulo) (1004056)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Parte I (Luigi Cristofolini)
Corso di Laurea Triennale in Fisica
Didattica della Fisica con Laboratorio
Didattiche TFA

Ricevimento studenti:
Al termine delle lezioni,o in un altro momento su appuntamento via e-mail o telefonico.

Interessi:

L.C.  è Professore Associato di Fisica della Materia (FIS03) presso il Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra dell'Università di Parma. Si occupa di fisica della materia soffice, con particolare riguardo ai sistemi interfacciali. Come esempi si citano lo studio dell'interazione tra macromolecole organiche (proteine, frammenti di DNA) e strati molecolari fosfolipidici e/o surfattanti, tramite tecniche morfologiche e strutturali (ellissometria, microscopia a scansione AFM/STM, riflettività da radiazione di sincrotrone) e spettroscopiche: spettroscopia Raman anche impiegando l'effetto SERS, spettroscopia d'assorbimento FT-IR. Ha proseguito lo studio della dinamica fotoindotta e dei suoi effetti sulla transizione vetrosa in strati molecolari di polimeri azobenzenici, nonché sulla dinamica dei colloidi confinati ad un'interfaccia. Un altro sistema studiato, nel quadro di un progetto di ricerca Europeo, finanziato nell’ambito di FP7, su “Synthetic pathways to bio-inspired information processing” è costituito da polimeri conduttori, come polianilina in cui proprietà di trasporto può essere modulata mediante opportuni processi doping / dedoping, pilotati elettrochimicamente o da una opportuna tensione applicata.
Tutti questi sistemi sono stati studiati combinando l’indagine tramite microscopia a scansione AFM, tecniche spettroscopiche quali FT-IR e Raman, nonché delicate misure meccaniche condotte su singoli strati molecolari mediante un reometro interfacciale costruito nel mio laboratorio. I dati vengono integrati con quelli ottenuti con altre tecniche, in collaborazione con P.Cicuta presso il Laboratorio Cavendish dell'Università di Cambridge (UK). Altre caratterizzazioni di monostrati di Langmuir comprendono Surface Plasmon Resonance e null-ellissometria, anche in modalità imaging. Per questo, in collaborazione con A. Nabok, Sheffield Hallam University (UK), abbiamo sviluppato un modo particolarmente sensibile di funzionamento, il modo di ellissometria in riflessione totale interna (TIRE). Per le caratterizzazioni morfologiche attualmente uso microscopia a scansione STM e AFM in contatto diversi, modi di contatto e non, la microscoia a scansione elettronica SEM, e tecniche spettroscopiche quali la spettroscopia Raman e FT / IR.
Il tutto è sempre integrato con tecniche disponibili solo presso le large scale facilities, quali la diffrazione , la diffusione a piccolo angolo e la fluorescenza ad incidenza radente (GID, GISAXS, GIXF), la spettroscopia di fotocorrelazione fatta con raggi X (XPCS), la diffusione inelastica di raggi X (IXS). Per accedere a queste tecniche L.C. scrive regolarmente delle Proposals, che sono valutate da un Panel internazionale di esperti.

Struttura di afferenza:
Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra

Prof. Luigi Cristofolini
Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra
Parco Area delle Scienze 7/A
43100 Parma

VCard contattiQRcode contattiCurriculum VitaeIn agendaHomepage

Ultimo aggiornamento: 09/06/2014 11:52
HOMEPrimoPrecedenteSuccessivoUltimoPS