Classe 25: Corso di Laurea in Fisica
Info: segreteria@fis.unipr.it      0521/905297
 Ordinamento didattico Logout
Ordinamento didattico del Corso di Laurea in Fisica
Ordinamento didattico del Corso di Laurea in Fisica

 

Denominazione - Laurea in FISICA

 

Classe - XXV - Scienze e tecnologie fisiche.

 

Posizione Accademica - La struttura didattica responsabile del Corso di laurea in Fisica è il Consiglio della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali e, per le materie ad esso delegate, il Consiglio della Classe di Scienze e Tecnologie Fisiche.

 

Obiettivi formativi

I laureati in Fisica possiedono una solida formazione di base in Matematica, Fisica e Informatica. Sono addestrati a mantenersi aggiornati al progresso della Scienza e della Tecnologia. Sono inoltre preparati per il proseguimento degli studi in corsi di laurea specialistica, di master e di dottorato, nella stessa classe o in classi affini, nonché nelle scuole di specializzazione, inclusa quella per la formazione degli insegnanti.

Tale formazione gli consente anche di accedere, direttamente o dopo un breve tirocinio, ad attività lavorative che richiedono familiarità con la cultura ed il metodo scientifico, una mentalità aperta e flessibile, predisposta al rapido apprendimento di metodologie e tecnologie innovative, capacità di utilizzare attrezzature complesse.

 

Il laureato in Fisica:

- è dotato di buona conoscenza di base nei diversi settori della Fisica

- ha familiarità con il metodo scientifico di indagine

- ha competenze operative e di laboratorio

- è dotato di strumenti matematici e informatici adeguati

- è dotato di capacità applicative

- ha capacità relazionali in ambito internazionale

- è in grado di inserirsi in lavoro di gruppo

- ha capacità di modellizzazione e analisi di sistemi complessi

- è addestrato a tecniche di indagine mutuate dalla esperienza di ricerca ed è quindi in grado di

affrontare un’ampia gamma di problemi tecnici

- ha una formazione atta ad affrontare problematiche anche lontane dal mondo specifico della

ricerca fisica

 

Principali sbocchi professionali:

 

- Collaboratore tecnico nei laboratori di ricerca e sviluppo industriale.

- Esperto di strumentazione di misure elettroniche.

- Esperto in sistemi di controllo che coinvolgono acquisizione ed analisi delle immagini.

- Esperto nell’interfacciamento software tra strumentazioni di misura ed elaborato digitali.

- Esperto in software per la gestione di reti di calcolatori.

- Esperto in misure fisiche e tecniche informatiche utilizzabili a fini applicativi.

- Progettista di programmi di simulazione del comportamento di sistemi complessi.

- Esperto di tecniche di programmazione multimediali.

 

Proseguimento degli studi:

 

1. Lauree specialistiche nella classe 20/S (Fisica) o in classi affini (23/S Informatica, 45/S

Matematica, 61/S Scienza e Ingegneria dei materiali, 66/S Scienze dell’Universo, varie

classi di Ingegneria quali Informatica, Telecomunicazioni, etc.).

2. Master di primo livello che richiedano una buona base Fisico-Matematica-Informatica

3. Scuola di Specializzazione per la Formazione degli Insegnanti.

 

Quadro generale delle attività formative.

Le attività formative previste si svolgeranno sotto forma di lezioni in aula (convenzionalmente denominati corsi cattedratici), corsi in aule attrezzate (audiovisivi, computer), corsi di laboratorio, tirocini.

-       per i corsi cattedratici ogni credito corrisponde ad 8 ore di didattica frontale comprensive di esercitazioni, ove previste;

-       per i corsi denominati “Laboratorio di …” ogni credito corrisponde a 12 ore di didattica frontale; per questi corsi la percentuale di studio individuale è prevista in misura inferiore al 60% dato il particolare impegno “intra moenia”.

 Per realizzare i diversi obiettivi formativi il Regolamento Didattico del Corso di Studio prevede due curricula differenziati rispetto alla assegnazione di crediti, un curriculum generale e uno informatico-applicato.

 

Sono comuni a tutti i curricula:

·      attività per fornire le indispensabili nozioni di algebra lineare, calcolo differenziale e integrale ed i

fondamenti della geometria e dell’analisi matematica;

·      attività per fornire una buona conoscenza teorica e sperimentale della fisica di base (Meccanica,

Termodinamica, Elettromagnetismo ed Ottica);

·      attività per fornire primi elementi di fisica avanzata (Meccanica Analitica, Meccanica Quantistica,

Meccanica Statistica, Relatività, Fisica della Materia, Fisica dei nuclei e delle particelle);

·      attività per fornire conoscenze di chimica;

·      attività per fornire elementi d’informatica e di analisi numerica orientati alle applicazioni;

·      attività di laboratorio per fornire la pratica sperimentale di misurare, raccogliere ed analizzare dati;

·      attività per fornire conoscenze di lingua inglese.

 

Sono inoltre previste:

·      attività professionalizzanti connesse con lo specifico curriculum scelto;

·      attività esterne presso aziende, strutture e laboratori tanto universitari quanto pubblici o privati, in Italia e all'estero, legati al Dipartimento di Fisica da apposite convenzioni o nel quadro di accordi internazionali.

 

Requisiti d’ammissione

Non è prevista una prova d’ammissione. Il Regolamento Didattico del Corso di Studio prevederà le modalità per l’accertamento degli eventuali debiti formativi nelle materie scientifiche di base e gli strumenti atti al loro recupero nel corso del primo anno di studi.

 

Accreditamento dei CFU

L'accreditamento dei CFU avviene a seguito dell'esito positivo delle prove d’esame per la verifica dell'apprendimento che si effettuerà per unità didattica o gruppi di unità didattiche omogenee.

Prova finale per il conseguimento del titolo

L'esame di laurea consiste nella discussione davanti ad una commissione ufficiale di un elaborato preparato sotto la guida di un docente, tale elaborato riporta un lavoro individuale, ma non necessariamente originale, svolto all'interno del Dipartimento o presso aziende, strutture e laboratori tanto universitari quanto pubblici o privati, in Italia e all'estero, legati al Dipartimento da apposite convenzioni o nel quadro di accordi internazionali.

La discussione è rivolta anche a valutare la preparazione generale dello studente. Il Regolamento didattico del Corso di laurea determina i criteri per la definizione del voto di laurea, che è espresso in centodecimi con eventuale lode. Esso valuta il curriculum dello studente, la preparazione e la maturità scientifica da lui raggiunta al termine del corso di laurea.

 

Ripartizione dei Crediti Formativi Universitari (CFU)

 

Curriculum generale

 

Tipologia didattica

Settore Scientifico di riferimento

CFU

Corsi cattedratici

MAT/*

26

 

FIS/01-FIS/07

24

 

 

 

 

 

 

FIS/02-FIS/08

12

FIS/03-FIS/04

8

FIS/01/02/03/04/07/08

20

INF/01, ING-INF/05

8

CHIM/*

6

Tutte tranne FIS/01-02-03-04-07-08

16

Laboratori

 

FIS/01-FIS/03-FIS/04-FIS/07

24

INF/01, ING-INF/05

4

Studente

 

12

Tirocini

 

10

Lingua straniera

Inglese

4

Prova finale

 

6

Totale

 

180

 

Assegnazione di crediti agli ambiti della classe

 

Attività formative

Ambiti disciplinari

Settori scientifici

Minimi classe

CFU

Tot CFU

a) Di base

Matematica

MAT/*

 

18

26

34

 

Informatica

INF/01, ING-INF/05

 

 

8

 

b) Caratterizzanti

Fis. Sperim. e Applicata

FIS/01-FIS/07

 

50

24

88

 

Fis. Teorica e Fondamenti

FIS/02-FIS/08

 

 

12

 

 

Microfisica e Strutt.Materia

FIS/03-FIS/04

 

 

8

 

 

A disposizione della sede

FIS/01-/02-/03-/04-/07-/08

 

 

20

 

 

Laboratori

FIS/01-FIS/03-FIS/04-FIS/07

20

 

24

 

c) Affini o integrative

 

Chimica

CHIM/*

6

18

6

22

Curricula differenziati

Tutti tranne caratterizzanti

 

 

16

 

d) Scelta studente

 

 

 

9

 

12

e) Prova finale

Elaborato finale

 

 

9

6

10

Inglese

 

 

 

4

 

f) Lavoro

Tirocinio

 

 

9

10

14

 

Laboratorio Informatica

INF/01, ING-INF/05

 

 

4

 

Totale

 

 

 

113

 

180

 

 

Curriculum informatico

 

Attività didattica

Settore Scientifico di riferimento

CFU

Corsi cattedratici

 

 

 

 

 

 

MAT/*

26

FIS/01-FIS/07

24

FIS/02-FIS/08

12

FIS/03-FIS/04

8

FIS/01/02/03/04/07/08

12

INF/01, ING-INF/05

32

CHIM/*

6

Laboratori

 

FIS/01-FIS/03-FIS/04-FIS/07

24

INF/01, ING-INF/05

4

Studente

 

12

Tirocini

 

10

Lingua straniera

Inglese

4

Prova finale

 

6

Totale

 

180

 

Assegnazione di crediti agli ambiti della classe

 

Attività formative

Ambiti disciplinari

Settori scientifici

Minimi classe

CFU

TotCFU

a) Di base

Matematica

MAT/*

 

18

26

34

 

Informatica

INF/01, ING-INF/05

 

 

8

 

b) Caratterizzanti

Fis. Sperim. e Applicata

FIS/01-FIS/07

 

50

24

80

 

Fis. Teorica e Fondamenti

FIS/02-FIS/08

 

 

12

 

 

Microfisica e Strutt.Materia

FIS/03-FIS/04

 

 

8

 

 

A disposizione della sede

FIS/01-/02-/03-/04-/07-/08

 

 

12

 

 

Laboratori

FIS/01-FIS/03-FIS/04-FIS/07

20

 

24

 

c) Affini o integrative

 

Chimica

CHIM/*

6

18

6

30

Informatica

INF/01,ING-INF/*

 

 

24

 

d) Scelta studente

 

 

 

9

 

12

e) Prova finale

Elaborato finale

 

 

9

6

10

Inglese

 

 

 

4

 

f) Lavoro

Tirocinio

 

 

9

10

14

 

Laboratorio Informatica

INF/01, ING-INF/05

 

 

4

 

Totale

 

 

 

113

 

180

 

 

 


Ultimo aggiornamento: 26/07/2006 12:33
HOMEPS